I Babbi Natali ravvivano i nostri palazzi

28 dicembre 2006

Oggi Nicoletti su Melog ha parlato di questo fenomeno di massa: questo Natale ne sono stati venduti circa 5 milioni di esemplari.

Quelli cinesi sono gonfiabili, quelli più belli hanno anche la scaletta luminosa. Si arrampicano da tutte le parti: sui muri, sui balconi, sui tetti, sulle finestre, sui camini, sui pali delle insegne.

Durante il tragitto casa-lavoro, stamattina, ne ho notati tanti, tanti: in certi palazzi ne vedi 4 o 5 alla volta.

C’è chi dice che i Babbi Natali dovrebbero stare solo nel Polo Nord e non nelle nostre città.

Io dico invece che sono belli: ravvivano i nostri palazzi, danno un po’ di colore alle nostre città.

😛


Acrostisco di Natale

25 dicembre 2006

Ogni aNno

festeggiAmo

il NaTale

per ricordAre

La nascita

di GEsù.


Invidia

21 dicembre 2006

Stamattina, primo giorno d’inverno, ho posteggiato di fronte al solito triste parchetto brinato e deserto, circondato da condomini a 12 piani.
Non proprio deserto, perchè c’erano due persone dalla fisionomia cinese che giocavano a volano. Potevano essere fratello e sorella, marito e moglie, due amici; di sicuro si stavano divertendo come due bambini.

Mentre abbandonavo l’auto posteggiata, li guardavo con un po di invidia; ed è uscita fuori una piccola poesia:

MA GUARDA UN PO’ !

Anche se è inverno e si sta a Milano,

ci si può divertire con un … volano!

🙂


Pensare bene

19 dicembre 2006

A cosa serve la scuola?

Sapere la matematica, conoscere la storia, la geografia, ecc.

Ma qual’è la qualità più importante che i nostri ragazzi devono sviluppare?

Nel suo post (in inglese), Roger Schank trae questa conclusione: la cosa più importante è saper “pensare”.

Ma come scrive Graham, “pensare bene” non significa solo saper risolvere i problemi.

“Pensare bene” significa anche scoprire occasioni, piccoli e grandi, per migliorare il mondo.

“Pensare bene” significa anche saper trarre da soli delle conclusioni.

“Pensare bene” significa anche riuscire a giudicare senza farsi sopraffare dalle proprie emozioni.

“Pensare bene” significa anche saper discutere, non superficialmente, su una questione.


Auguri!

19 dicembre 2006

Auguri di Buon Natale!

Qui sotto il mio Albero di Natale. Non è bello-bello, ma, come si dice a Napoli: “Ogni scaraffone è bbello a mmamma sua!”.


Illusorie certezze

18 dicembre 2006

” … il mondo è un’eterna altalena fra certezze e amarezze: certezze che noi maturiamo ogni giorno e amare scoperte che queste certezze sono diventate illusorie …”

Tratto da MelogPuntata del 15/12/2006


Bolle di sapone

14 dicembre 2006

Oggidì sono presenti due stili di giornalismo legati alla nostra modernità.

Il giornalismo di frontiera, alla Pino Scaccia.

Il giornalismo di incursione, alla Striscia la Notizia o alle Iene.

Stili schietti e graditi dal pubblico, sia per un motivo, sia per un altro.

Stili che alle volte scavano in fondo ai fatti, ma che certe volte ci lasciano un po’ insodisfatti.

Ci manca di conoscere le parti più importanti: il nucleo della notizia, i processi in gioco, le motivazioni, gli approfondimenti utili per capire. Ci manca la “polpa” della notizia.

Ci rimangono, alla fine, solo delle grosse bolle di sapone. Ad un certo punto scoppiano.

Poi, non se ne parla più!