Delicious Link 2008

17 luglio 2008

Filosoffessa condivide il suo diaro di bordo e le emozioni si possono toccare.

Quello che è capitato a Gallina Vecchia succede spesso tra moglie e marito. Io, però, non ho lo stesso coraggio del marito che ha rifiutato un piccolo pensiero fatto dalla moglie.

“scaccomatto + cieco = ciecomatto“: ecco il nuovo blog di una scacchista cieca di 29 anni. Finalmente, viene svelato come funzionano gli occhi di un cieco.

La scrittura serve anche per oltrepassare le barriere della burocrazia. Il Presidente dell’Associazione di Artigiani, che si è impegnato ad un corso di scrittura,  ce lo dimostra nel modo migliore!

L’esperienza a volte serve? Lo sa bene Etnozuppa che dice “Mai!!!“.

Cosa fare per avere più energia?  Rudy ci mostra che la soluzione potrebbe essere il riuso di energia, invece che l’impegno per una nuova produzione.

Tutti se lo chiedono, ma cos’é questa semiotica. Ecco che Giovanna Cosenza condivide il suo saggio scritto con Umberto Eco.

Serena Triacca ci ricorda che abbiamo bisogno nel nostro intimo di punti di riferimento, di colonne portanti e di una luce sempre accesa.

Per gli appassionati di montagna c’è il Girarifugi Sciura Pina ci spiega quali sono i vantaggi.

Grazie al commento di Paolo, ho tratto ispirazione ed ho pensato che anche i blog potrebbero avere il proprio ideogramma: la Sho che significa scrittura.

Siete d’accordo?  😉

Annunci

“La mente è il vapore che si alza dalla ciotola di riso”

10 luglio 2008

L’espressione “la mente è Il vapore che si alza dalla ciotola di riso” è tratta dal libro “Sirene” di Laura Pugno, una sorta di favola nera che ipnotizza il lettore.

L’espressione viene ripetuta più volte nei momenti drammatici della storia. Ho intuito un’attinenza al racconto, ma era rimasto in me il mistero di questo enigmatico “modo di dire”.

Finalmente, dopo varie ricerche, ho trovato che esiste un ideogramma che raffigura proprio del vapore che si alza da una ciotola di riso.

L’ideogramma è quello del Ki: lo spirito, l’energia vitale.

Mi sfugge, però, ancora qualche dettaglio.

Avevo indicato nel mio post il vantaggio degli ideogrammi: il disegno dell’ideogramma aiuta a capir meglio il significato di un concetto.

In questo caso il disegno non mi aiuta: forse il vapore ricorda qualcosa che c’è e che non si vede: lo spirito.

Ma la ciotola di riso cosa potrebbe rappresentare … la nostra mente? Il nostro corpo?

Ki