Il senso dell’umorismo

L’umorismo è la capacità di evocare sentimenti di divertimento e suscitare la risata.

Da un sondaggio, il senso dell’umorismo per le donne è la qualità più importante del proprio uomo ideale.

In rete, ho trovato quest’ articolo, pieno di spunti, dove si dice che l’umorismo è importante anche per conoscere se stessi:

L’umorismo insegna a non identificarsi con un’idea stereotipata di sé, ma a riconoscere la propria identità più complessa, a cogliere le proprie contraddizioni e a sorridere di sé.

Mia moglie ha ragione: io ho poco umorismo e vorrei riscattarmi.

Allora ti chiedo suggerimenti: da dove si può iniziare?

Hai qualche segreto o trucco quotidiano per render più umoristica la tua giornata?

Annunci

29 Responses to Il senso dell’umorismo

  1. enrico/babilonia ha detto:

    umorismo? no, non è proprio il periodo

  2. Andrea Opletal ha detto:

    prima cosa devi saper ridere di te stesso (insomma prenderti un po’ per il culo da solo)….

  3. andrea ha detto:

    Salve, complimenti per il blog, ti volevo invitare a visitare il mio blog, l’indirizzo è:
    http://www.civitaweb.blogspot.com
    se ti piace ti propongo uno scambio link.
    un saluto a tutti

  4. Il Conte ha detto:

    nessun segreto… ci sono giorni in cui è più semplice, mentre altri dove è proprio impossibile!!!!

    p.s. troppo dolce il cagnetto!!!!

    ciao

  5. ildebe aka bebeto ha detto:

    L’umorismo a mio avviso è inversamente proporzionale alla permalosità (non storcere il naso… ho controllato sul vocabolario l’esistenza della parola permalosità…).
    Per incrementare il livello di umorismo è necessario essere degli ottimi osservatori.
    L’umorismo a mio avviso non è statico bensi dinamico, ovvero cambia a seconda della persona con cui stai parlando. Da qui l’importanza di essere ottimi osservatori, scrutare le reazioni dell’interlocutore, capire cosa porta verso un sorriso e cosa allontana.

  6. Elisabetta ha detto:

    guarda…hai perfettamente ragione, sono incapace di creare conversazioni, ma ho veramente poco tempo…
    accetto però la sfida al commento (e in realtà il post l’avevo giò letto stamane ma ho fatto la “brava” lurker)
    dunque, premesso che anch’io sono dotata di poco senso dell’umorismo e non ho ricette…mi viene in mente Socrate, che dell’ironia aveva fatto una delle chiavi della sua vita, e lui era davvero saggio. l’ironia è la capacità di guardare il proprio limite, di rendersi conto che le cose potrebbero essere altrimenti e di non prendersi troppo sul serio. è ovvio che ci sono circostanze dove l’umorismo e l’ironia sono fuori luogo.
    più che umorismo io mi eserciterei sull’autoironia perchè l’umorismo è più difficile da sviluppare (o si ha il senso della battuta oppure no), ma l’autoironia si può coltivare come esercizio quotidiano. almeno, per me è così, non sarò mai una grande umorista (io sono molto acida nelle battute), però sto imparando a prendermi meno sul serio e a drammatizzare meno le cose che sbaglio. il tutto “cum grano salis”, è ovvio che non su tutti gli errori si può sorridere.
    ho scritto un papiro poco comprensibile, ma spero di essermi fatta capire!

  7. desmondtutu ha detto:

    Questa volta non ti sono d’aiuto… nel senso che l’umorismo per me è una dote, che si ha o non si ha. Il resto si chiama saper mettere in discussione se stessi o non prendersi trppo sul serio o sdrammatizare o prendere le cose con leggerezza quando serve… e per questo un ruolo fondamentale lo gioca la serenità. Se sei sereno anche le cose meno divertenti prendono un’altra forma… 😉 bacetti.

  8. bangiu ha detto:

    Bè direi che il sondaggio ha abbastanza ragione, però penso che siano importanti anche la dolcezza e la sensibilità. A giudicare dal cuccioletto della foto e dalle poesie che ogni tanto dedichi a tua moglie sono sicura che queste due qualità non ti mancano. Anche il mio lui non è un asso nell’umorismo, però le altre qualità me lo fanno tenere stretto come un fustino di Dash ( o era Dixan??)… Ricordi la vecchia pubblicità dei due fustini in cambio di uno?! Ecco è la stessa cosa, solo che io non cambierei il fustone dell’umorismo per i due fustini della dolcezza e sensibilità (che secondo me, quando c’è intesa tra le persone portano anche a una forma di umorismo privata e speciale che fa morire dal divertimento i due interessati mentre gli altri da fuori rimangono a guardare senza capirci molto).

    Ecco, non ho grandi consigli per aumentare l’umorismo visto che quelli già dati sono ottimi… però… la penso cosi!

    😀

    ciao!

  9. Pawel ha detto:

    Secondo me la capacità di sorridere dipende molto dall’essere ottimisti. L’ottimista vede il bicchiere mezzo pieno (e sorride), il pessimista vede il bicchiere mezzo vuoto (e per questo si rattrista).
    Essere ottimisti aiuta ad affrontare la giornata in modo differente.
    Esempio: Domenica scorsa, all’Oktoberfest, erano seduti vicino a noi un signore e sua moglie. Parlando, ci raccontavano la loro recente avventura automobilistica: ad un distributore avevano rifornito la loro vettura con benzina invece che col diesel! Avrebbero voluto saltare la manifestazione, probabilmente restare in casa tristi a rimuginare sul danno invece… erano lì, che si divertivano e cantavano come tutti.

    Si diventa ottimisti quando si acquisice consapevolezza della poca utilità del sentirsi tristi o in malumore.

    Riuscire anche a gioire delle piccole cose belle della vita è importante; l’insoddisfazione, invece, può portare solo all’infelicità e dunque alla tristezza.
    Inoltre, ricollegandomi all’astuta osservazione di Andrea Opletal, l’ironia è un aspetto molto interessante del carattere, perché crea automaticamente spunti di umoristica riflessione e scavalca l’ostacolo di dover cercare un motivo reale per sorridere o far sorridere. L’autoironia, infatti, può aiutare molto sia a superare situazioni personali, a volte anche poco piacevoli, che a conquistare simpatia e stima dalla gente (magari al lavoro è meglio non essere troppo autoironici, perché si rischia l’esatto contrario).

    Dunque, pensare positivo… porta il sorriso!

  10. Francesco ha detto:

    Certamente essere ironici è una dote, ed autoironici un vero pregio! Secondo me nella società moderna (e soprattutto a Milano) l’orgoglio ed il riconoscimento spesso negato al lavoro o nei rapporti professionali ci portano ad essere forse più pignoli che sdrammatizzanti. Purtroppo io faccio parte di quelli poco ironici di natura, ma con il tempo sono cambiato, ed ho capito che vedere il bicchiere mezzo pieno non significa non vederne la metà vuota, ma solamente gioire di quello che c’è, magari non per sempre, per quel momento. Concettualmente, se uno stato d’animo ci fa stare male, perchè volero ‘indossare’ per forza?? Ho ancora da imparare, ma con grande stupore, mi sono accorto che in molte circostanze accettare o regalare una battuta ironica può risolvere molte situazioni!!

    P.S.: Complimenti Gianluca per gli argomenti proposti!!

  11. xeena ha detto:

    Non si puó pretendere di diventare divertenti da un giorno all’altro,si nasce cosí…

  12. tasti ha detto:

    aspettate: sono un’esperta sia di umorismo che di autoironia!
    Umorismo: servono un paio di occhiali, niente di più.
    Occhiali caricaturali, devi riuscire a vedere gli aspetti eccessivi, portare alle estreme (ridicole) conseguenze e… non devi aver paura: alla fine il ridicolo sei tu, non la battuta. Per questo la stessa battuta ha effetti diversi, chi non teme di sembrare ridicolo farà ridere, e ridicolo non significa mettersi un naso da clown ma creare un paradosso, un contrasto, una… caricatura. Splendido il saggio di Pirandello sul’umorismo.
    Autoironia: stessi occhiali ma servono per guardare te stesso questa volta. Autoironia è certamente applicare l’umorismo sulle proprie vicende e sulla propria personalità quindi: doppio salto mortale senza rete: nessuna paura di mostrare i propri limiti e i propri difetti, ma prendersi in giro, in fondo… essere indulgenti con se stessi.
    Non credo che si tratti di doti.
    Le vedo come scelte esistenziali.
    Come voglia di comunicare e giocare, di conoscersi, di regalarsi un momento di leggerezza.
    Abbracci a tutti

  13. Milena ha detto:

    Dai su, io penso che tu ne abbia; altrimenti tua moglie non ti avrebbe sposato.

  14. gianluca ha detto:

    ciao, vorrei fare uno scambio di link con te:
    http://gianluca-revolution.blogspot.com

  15. gianluca ha detto:

    ciao, vorrei fare uno scambio di link con te, comunque bel blog:
    http://gianluca-revolution.blogspot.com

  16. Lune ha detto:

    se noi donne vogliamo umorismo lo vogliamo perché significa sdrammatizzare, significa positivismo significa che il partner anche nei momenti difficili riesce starci accanto e forse farci sorridere.
    credimi: una cosa molto pesante per un rapporto è quando lei è giù e lui al posto di rassicurarla dipinge tutto di nero o almeno non riesce sdrammatizzare la situazione. scommetto che in questi istanti tante coppie vanno in rotta.

    spesso chi non ha umorismo è chi ha paura di perdere il controllo, e di conseguenza ha anche paura di mettersi a nudo. persone cosi troppo razionali che soffocano la emozione spontanea.

    per rimediare? rilassarsi e capire dove stanno le proprie paure.

    un salutone.

  17. Andrea Opletal ha detto:

    vieni che c’è una sorpresa per te ..!

  18. cinzia ha detto:

    Caro Gianluca …ci si nasce con il senso dell’umorismo…é una dote …fa parte del carattere!!!!!

  19. roselia ha detto:

    è un talento naturale…. 🙂

  20. […] un grazie di cuore per i commenti ricevuti nel post sul senso dell’umorismo: ne farò sicuro […]

  21. guarda dtt cn mOlta sincerità in qst periOdO di ridere nn ne hO neanke x le palle…!!!!
    il tipO ke amO mi usa cm la sua ruOta di scOrta..!!!!!..persOnale..tra l’altrO!!
    litigO cn le mie amike smp + spessO!!!qndì nO..ridere nO!!!

  22. webimage ha detto:

    penso sia il sogno di tutti essere autoironici.
    Il problema è esserlo.
    Concordo molto con chi asserisce che è una dote, un talento naturale.
    Non sempre si riesce pur non vedendo il bicchiere mezzo vuoto.
    Ma ci provo…
    complimenti ai vari post cari amici…siete tutti molto speciali..

    • Gianluca ha detto:

      Leggo con molto piacere il tuo commento, che mi fa ricordare i tempi dei blogger, quando ancora non c’era Facebook …
      Ti ringrazio per il tuo contributo ed è vero, noi blogger ci sentivamo amici “speciali”.

  23. milena ha detto:

    ma anche tua moglie ha poco umorismo, quindi vi siete accoppiati alla grande…cmq il senso dell’umorismo è una cosa innata che puoi sicuramente “raffinare” col tempo, con la maturità col saper gestire anche alcune situazioni. sicuramente è anche indice di grande intelligenza. io ritengo di averne e ne sono fiera. ciao gianluca

  24. Andrea Giovannini ha detto:

    Il caso mi ha portato in questo blog.
    Quando ho visto le prime date stavo per scappare ma mi è apparso un incoraggiante 2012.
    Per me, il senso dell’umorismo sta nel sorprendere con affermazioni comunque perfettamente ammissibili ma inattese.
    Esempio tra i più banali: io non sono intelligente come te, lo sono molto di più. Ci sta ma sorprende e suscita la risatina o risatona a seconda dei casi.
    Un caso un po’ più spinto è lo spettatore che alla fine del concerto va dal direttore d’orchestra a reclamare per quel pelandrone del suonatore di triangolo che suonava solo quando il direttore lo guardava.

  25. lois ha detto:

    ciao io il senso dell umorismo non l ho assolutamente.Purtroppo non te lo nego ciò mi fa soffrire tantissimo. è il dono piu bello che una persona posa avere. non ce niente da fare detto volgarmente e tutto culo se ce l hai sei fortunato davvero tanto se no non lo sei ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: