Tanto per dire

Mi è difficile scrivere e leggo anche poco.

Lo so.

Questa crisi, prima o poi, arriva.

Adesso è arrivata a me.

Potrei raccontare di “Salviamo la luna“, opera di arte collettiva alla quale ho partecipato. Sono uscito una sera ed ho portato il mio ritratto per le strade di Cinisello.

Potrei segnalarvi il blog di Silvia: “Tutto ciò che desidero“, un blog interessante che fornisce spunti di riflessione.

Potrei parlar della Festa dello Sport: una festa di colori, una festa emozionante: la festa più grandiosa di Cinisello.

Non ci riesco …

Lascia un suggerimento per risolvere questo mio inghippo.

Annunci

16 Responses to Tanto per dire

  1. enrico ha detto:

    Situazione che penso capita un pò a tutti. A me è successo soprattutto quando fattori esterni mi hanno svogliato. Ho fatto un break.
    ciaux
    enrico

  2. Filosoffessa ha detto:

    Scrivere, leggere… ti puoi prendere una pausa.
    Intanto non dimenticarti di vivere.
    Un forte abbraccio, Laura

  3. silvia87 ha detto:

    Una pausa non fa mai male!! Aiuta a capire…e magari tra un po’ di tempo sentirai la mancanza di pubblicare, scrivere e leggere…a me è successo questo!! E ora la voglia è tornata più forte di prima…se questo è qualcosa che ti piace…una crisi può esserci (altrimenti perchè l’amore non è bello se non è litigarello?!)…ma poi non potrai più contenere la voglia di condividere con altri quel che ti passa per la testa!!

    Noi intanto saremo in attesa di riscoprirti più frizzante che mai…con la stessa voglia che ritornerà di “condividerti” con noi!!

    Silvia

  4. Tasti ha detto:

    Sono momenti che arrivano e se ne vanno, ma non li considero negativi perchè sono attimi tutti per sè, per ascoltarsi, per capire dove sono andati a finire alcuni punti interrogativi, alcuni esclamativi, alcuni puntini di sospensione… o per riprendersi un pò di silenzio e basta. Suggerimento? …Cambia posizione ogni tanto o sai il mal di schiena?!
    🙂
    Abbbraccio

  5. Andrea ha detto:

    è un momento di transazione in cui passiamo tutti … quando c’è apatia … non si ha voglia di scrivere … non c’è niente da scrivere .. a volte viene da pensare che il blog sia inutile!!!!

    ma pensa agli amici, ai colleghi, ai contatti che hai grazie al tuo blog …

    … ci vediamo presto !!!!

  6. bangiu ha detto:

    E se fosse quest’estate, giunta così tanto in anticipo? O troppi impegni che si ammassano?
    Ultimamente, come avrai notato, mi ritrovo palesemente nella tua stessa situazione. 😦
    Dai,Gianluca, non ti preoccupare… suggerimenti non ne ho, però un abbraccio forte te lo lascio.

    E buon weekend di sole, con moglie e bimbi!

  7. Gianluca ha detto:

    @Enrico: se faccio un break, ho paura che sia per sempre … il blog mi ha aiutato, non voglio rischiare di lasciarlo

    @Filosoffessa: semplici parole, vivere … sì forse questa è la soluzione! grazie Laura!

    @Silvia: Frizzante io? Mah … grazie e complimenti ancora per il tuo blog.

    @Tasti: in effetti soffro un po’ di mal di schiena. 🙂

    @Andrea: sarei curioso di conoscervi un giorno tutti, almeno scambiarci la mano.

    @Bangiu: è un periodo anche di tanti impegni. è vero anche questo, un abbraccio

  8. annalisa ha detto:

    Ciao Gianluca.

    Leggo di questo tuo stato d’animo, e penso che, come te, anch’io ogni tanto ci incappo.
    Forse perché improvvisamente ci si avvicina o allontana troppo a/da le nostre parole.
    Se ti avvicini, come sotto una lente, ne vedi le rughe,
    patisci il deja vu, ascolti farsi spazio in te la sindrome dell’inutilità,
    in un mare tanto vasto come la Rete.
    Se te ne allontani, ti convinci che la vita si vive o si scrive,
    e tieni le energie tutte per la prima opzione… è giusto.

    Con questo post chiedi un suggerimento, ma lo avrai già tu pronto?! Penso di sì.
    Perché che tu ti ponga il problema già significa una risposta:
    tu ami continuare a scrivere 🙂
    E’ solo che adesso cerchi la giusta distanza, e in questi momenti,
    che ciclicamente fanno toc toc alle nostre sensibilità,
    il silenzio ricostruisce il desiderio.

    E poi si riparte per un nuovo viaggio.
    Buone parole!

  9. desmondtutu ha detto:

    Quando ci arriva il segnale che bisogna staccare un po’ tanto vale ascoltarsi perchè poi ci si arriva inevitabilmente, solo che magari ci si arriva con i tempi sbagliati e per stanchezza. Fatto ora che ne senti il bisogno perchè lo spirito è un po’ meno galoppante può essere giusto…
    tanto noi siamo qui… 😀 ciao!

  10. Laura ha detto:

    Prenditi un break, poi andrà meglio.
    un abbraccio!

  11. titty ha detto:

    capita anche a me….scrivi quando te la senti e quando sei ispiarato..!!!!

  12. scappomaresto ha detto:

    cogito ergo sum
    beh… forse ho un po’ esagerato 🙂

  13. AVIERE ha detto:

    Ciao, sono Massimo, forse potresti scrivere qualcosa che riguarda Dona come catechista, come ha vissuto questa esperienza e come l’hai vissuta tu indirettamente.
    Buonanotte………

  14. erika ha detto:

    Penso che ogni suggerimento sarà un ottimo spunto per superare la crisi. Penso che ogni tanto sia normale che questi periodi attraversino la nostra vita.
    Vedrai, passerà.

    ciao

  15. roselia ha detto:

    infine hai scritto, no?! 😉

  16. pescefuordacqua ha detto:

    Non è che appena passa il “blocco” ci tempesti di post ??? 😉

    Ciao
    Miky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: