“You were supposed to sing and dance while the music played”

Gli esami non finiscono mai” è il titolo di una famosa commedia di Eduardo De Filippo.

Un giovane supera gli esami di laurea e diventa un dottore.
Pensa, così, di aver raggiunto lo scopo della sua vita, infatti ai tempi passati, la laurea rappresentava un buon traguardo.

Il giovane, però, si rende conto di dover sostenere altri “esami”.
Superato un esame, se ne presenta un altro.

E poi, un altro ancora …

Senza sosta.

– . – . – . –

Il cartone animato di un minuto, Life and Music, (purtroppo è inglese, ma si può intuire qualcosa) da’ un messaggio che mi sembra simile a quello proposto dalla commedia di De Filippo.

Prova a darci un’occhiata e dimmi cosa ne pensi.

Percepiamo la differenza tra idee e progetti, strumenti e fini?

Siamo condannati ad “imparare” per tutta la vita?

Per questo video slides (sempre in inglese) dal titolo “Did you know?”, sembra proprio di sì …

Annunci

19 Responses to “You were supposed to sing and dance while the music played”

  1. erika ha detto:

    Ho guardato il video. é mi è parso molto veritiero. Non sò, ma molti corrono verso il successo, verso gradini sempre più alti, lasciandosi dietro molte cose. Tralasciando piccolezze.
    C’è sempre da imparare. Ogni giorno. Soprattutto dalla vita e dai micromondi.
    Dovremmo fermarci più di un istante a ponderare ciò che è bene per il nostro futuro.
    In questa folle corsa, nel nostro bagaglio mettiamo troppo poco. scordando sovente la reale essenza dei giorni.

    ciao

  2. Gianluca ha detto:

    @Erika: cosa sono i micromondi? E’ la prima volta che li sento nominare …

  3. erika ha detto:

    Intendo quello che sfugge all’occhio. Quelle cose così piccole che ognuno custodisce e non riusciamo a notare perchè presi dalle cose più vistose.
    scusa se non son stata chiara 🙂

    ri ciao!

  4. Gianluca ha detto:

    @Erika: grazissimi e scusami tu: sono un po’ gnocco. 🙂

  5. pescefuordacqua ha detto:

    A volte la mancanza di umiltà ci fà mettere nella posizione di coloro che dicono “io non ho nulla da imparare” …. non c’è nulla di più sbagliato.
    La vita è un continuo imparare …. non avevo mai amato …. adesso stò provando ad imparare …. non ero mai stato padre …. adesso che lo sono devo imparare ad essere un buon padre …. e certe cose nei libri non li trovi …. le impari giorno dopo giorno … vivendole …. scontrandotici.
    Non hai idea di quanto abbia imparato dai miei allievi durante i corsi sub …. per me, ogni corso che faccio è una continua crescita …. che va di pari passo a quella del mio allievo.

    Ciao
    Miky

  6. Sciura Pina ha detto:

    Avere sempre qualcosa da imparare è ciò che ci permettere di continuare a vivere.
    Senza imparare qualcosa ogni giorno che vita sarebbe?
    sciura Pina

  7. Sciura Pina ha detto:

    Scusa la deformazione professionale, per me gli esami non finiscono mai, per fortuna
    Sciura Pina

  8. cinzia ha detto:

    Vivere è scoprire, scoprire è capire, capire è imparare……..!!!!!!

  9. filosoffessa ha detto:

    “Siamo condannati ad ‘imparare’ per tutta la vita?”
    Sì. E’ l’essenza stessa dell’esistere. (Almeno per me.)
    Un caro saluto, Laura

  10. anonima ha detto:

    certo, anche bloggando si impara! lo sostieni tu. finiremo di imparare solo quando la fine non dipenderà da una nostra scelta.

  11. Laura ha detto:

    credo che dovrei vedere la commedia di De Filippo… cucita addosso a me? a tutti quelli come me? chissà.

    tu tutto bene? un abbraccio

  12. tita ha detto:

    E la chiami “condanna”??

    Se fosse diverso sai che noia. 🙂

  13. Joe ha detto:

    Mi sento ignorante su tutto e, senza disperare, ho una voglia matta
    di conoscere gli infiniti mondi per non “morire”…

  14. tasti ha detto:

    Fortuna vuole che la conoscenza sia talmente vasta e in evoluzione che non basta nè una vita nè una mente a comprenderla tutta… è questa è la nostra condanna, il nostro tormento, la nostra gioia. L’essenza stessa dell’esistere, sono d’accordo con filosofessa.

  15. Gianluca ha detto:

    @Miki: grazie del prezioso commento. Aperta parentesi: vorrei imparare anch’io a fare il sub. 🙂

    @Sciura Pina: non è vero. Andrai anche tu in pensione?

    @Cinzia: bellissima equazione!

    @Filosoffessa: Imparare è faticosa, perchè come diceva Miki è necessari essere umili.

    @Laura: tutto bene. Cosa intendi quando dici che dovresti vedere “la commedia cucita adosso”?

    @Tita: ho solo esagerato un pochino. 🙂 E poi non è vero che quando si finisce la scuola non se ne può più dei libri e dello studio?

    @Joe: In certi campi sono ignorantissimo, anche campi conosciuti da molti. Ti faccio un esempio: per me la cucina è ancora un modo da scoprire …

  16. filosoffessa ha detto:

    “Imparare è faticoso”, dice Gianluca.
    E non sta forse qui il bello?

  17. Gianluca ha detto:

    @Filosoffessa: come al solito hai ragione.

  18. ® ha detto:

    EdUardo, per l’esattezza.
    Scusami, Gianluca, sono napoletano DOC. Per me è come se facessi il nome di un parente, abbi pazienza.

  19. Gianluca ha detto:

    @: imperdonabile errore. Provvedo subito a fare la correzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: